Analisi
Bulgari 19 anni fa - venerdì 10 aprile 1998

BULGARI 

Bulgari (11.790 lire) produce gioielli, orologi, profumi... In Italia viene venduto il 15% dei suoi prodotti, il 27% nel resto d'Europa, il 22% in America e il 36% in Asia. Nel '97, le vendite e l'utile per azione del gruppo sono cresciuti di circa il 30% rispetto all'anno precedente. La strategia messa in atto porta i suoi frutti. Bulgari aumenta il numero di punti vendita per rendere i suoi articoli più accessibili: 64 negozi alla fine del '97 (+18% rispetto al '96), 240 nuovi rappresentanti per i suoi orologi e 6.500 profumerie (+30%) vendono i profumi Bulgari. In più il gruppo si lancia in nuovi settori: pelletteria (cinture, borse...), seta (foulard e cravatte) e occhiali da sole (distribuiti da Luxottica). Presto entrerà anche nel settore delle ceramiche e della cristalleria fine. Gli accordi che stipulerà con altre società (Ferragamo per la distribuzione dei profumi) dovrebbero sostenerne la crescita. Quest'ultima rallenterà però quest'anno a causa della recessione attesa in Giappone e negli altri Paesi asiatici.
Siamo ottimisti, a lungo termine, sul futuro di Bulgari. Tuttavia la crisi asiatica peserà sui risultati '98. L'azione è cara: non acquistare.

 

BULGARI 

Il prezzo del titolo è salito meno della Borsa da gennaio '98. L'azione è cara. Non acquistare

 

condividi questo articolo