Analisi
ICI 19 anni fa - martedì 5 maggio 1998

ICI

ICI (1.091 pence), il principale gruppo chimico britannico, ha realizzato nel 1° trimestre '98 un utile per azione (senza elementi straordinari) in salita del 110%. Questa crescita spettacolare si spiega da una parte con il fatto che i risultati '97 erano particolarmente bassi e dall'altra con il maggior peso assegnato dal gruppo alle specialità chimiche. La divisione vernici ha invece ristagnato a causa della sterlina forte (che ha compresso i risultati esteri) e dalla cessione di attività in Australia, mentre la chimica industriale ha risentito negativamente della crisi asiatica. Il nuovo orientamento di ICI verso le specialità chimiche, più redditizie e meno cicliche (meno sensibili all'andamento dell'economia) della chimica di base, migliora sensibilmente le prospettive di utili del gruppo. In più il gruppo ha già rimborsato oltre la metà dell'enorme debito contratto per acquistare le specialità chimiche da Unilever, mentre ha intenzione di continuare a disfarsi, totalmente o in parte, delle attività cicliche che gli rimangono.
Vista la strategia adottata ci sembra realizzabile l'obiettivo di ICI di ottenere nei prossimi anni una crescita degli utili dell'8% l'anno. Tuttavia al prezzo attuale l'azione, che è correttamente valutata, tiene in buona parte conto delle migliorate prospettive. Mantenere, ma non acquistare.

 

condividi questo articolo