Analisi
Italcementi 19 anni fa - martedì 26 maggio 1998

ITALCEMENTI

Il produttore di cemento e calcestruzzo Italcementi (19.250 lire) ha chiuso il '97 con un utile per azione di 365 lire, in linea con le nostre previsioni. Il gruppo ha beneficiato del miglioramento della redditività della produzione, della riduzione degli oneri finanziari e dell'aumento dei consumi e dei prezzi del cemento nell'America del Nord. Nel primo trimestre del '98 Italcementi ha registrato un fatturato in aumento del 16% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. In Italia, l'aumento è stato del 19%, aiutato dall'ingresso di Calcestruzzi (calcestruzzo) nel gruppo. Senza quest'ultima, il fatturato italiano sarebbe invece calato del 2,5%, a causa della stagnazione delle vendite di cemento nella penisola. Per quest'anno, stimiamo un utile di circa 600 lire per azione. Il gruppo ridurrà gli oneri finanziari grazie alla diminuzione dell'indebitamento che, insieme alla filiale Ciment Français (CF), sta perseguendo da 2 anni. Attivo in un settore in cui i clienti sono molto sensibili ai prezzi, Italcementi riduce i costi di produzione (migliorando la produttività degli impianti...). Tuttavia il 73,5% delle vendite deriva dall'Europa, mercato ormai saturo. La crescita dei risultati potrà quindi venire solo dall'internazionalizzazione. Così, il gruppo, attraverso CF, mira a stabilirsi in Asia dove, viste le difficoltà attuali, le prospettive restano interessanti ma solo nel lungo termine. Una o due acquisizioni potrebbero essere realizzate già quest'anno; Italcementi resterebbe comunque indietro rispetto ai concorrenti, più internazionalizzati.
Sebbene il gruppo abbia ancora un margine di manovra nella riduzione dei costi, la crescita a lungo termine potrà derivargli solo da una minore dipendenza dai mercati europei. In questo contesto, Italcementi non ci sembra ben posizionata. Inoltre l'azione è cara. Vendere.

ITALCEMENTI

La scarsa internazionalizzazione del gruppo ne ostacola lo sviluppo a lungo termine. Vendere.

 

 

condividi questo articolo