Analisi
Montedison 19 anni fa - martedì 12 maggio 1998

MONTEDISON

Montedison (2.290 lire ord.; 1.600 lire rnc), opera in diversi settori d'attività: trasformazione di prodotti agricoli (tramite Eridania-Béghin-Say); produzione di energia elettrica e gas (Edison); prodotti del fluoro (Ausimont); intermedi per farmaceutica (Antibioticos) e impiantistica (Tecnimont). La sua forza risiede nella diversificazione delle attività, sia geografica sia a livello di prodotti, che gli permette di assorbire senza
difficoltà gli eventuali problemi attraversati da qualche area del gruppo. Inoltre dopo la vendita della Montell (settore delle plastiche), la società dispone di un'ottima struttura finanziaria (bassi debiti). Può quindi affrontare nuovi investimenti (acquisizioni, costruzione nuovi impianti...). Montedison mira a espandere ulteriormente l'attività nei nuovi mercati dell'Europa dell'Est e dell'Asia, a sviluppare nuovi prodotti e la sua presenza in alcuni settori d'attività (produzione d'energia, chimica...), a razionalizzare le attività in cui è già presente. I risultati '98 beneficieranno della forte riduzione degli oneri finanziari, del buon andamento delle attività agro-industriali, del miglior andamento di alcuni comparti chimici in difficoltà nel '97 (acqua ossigenata e penicilline). Il settore elettrico attraverserà invece una fase di stallo in attesa dell'entrata in funzione di una nuova centrale nel '99 e della liberalizzazione del mercato.
La società ha buone prospettive e il titolo è correttamente valutato. Ai prezzi attuali potete acquistare le azioni ordinarie o risparmio non convertibili.

 

MONTEDISON

Il titolo Montedison registra una leggera battuta d'arresto, ma resta interessante. Potete acquistare.

 

 

condividi questo articolo