Analisi
Alleanza 19 anni fa - lunedì 29 giugno 1998

ALLEANZA

Il '97 per Alleanza (23.950 lire) è stato l'anno del sorpasso nei confronti dell'Ina: con una quota di mercato di quasi il 10% è diventata la prima compagnia assicurativa operante nel ramo vita in Italia. Le vendite di tutto il gruppo hanno raggiunto nel '97 quasi 4.000 miliardi (+18,5% rispetto al '96). I costi sono stati tenuti sotto controllo, mentre la gestione finanziaria (investimenti in azioni, obbligazioni...) ha fatto guadagnare 460 miliardi (+50%). L'utile netto realizzato dal gruppo è così aumentato del 35% rispetto al '96.
La strategia di Alleanza consiste nel rafforzamento ulteriore del canale bancario, grazie soprattutto alle vendite di polizze presso gli sportelli del gruppo Banca Intesa (Ambroveneto + Cariplo) di cui Alleanza possiede l'8% del capitale. L'obiettivo è quello di raggiungere quota 10.000 miliardi di lire di vendite nel 2000. Il gruppo si propone anche il contenimento dei costi e lo sviluppo dei fondi pensione. Tutto ciò si tradurrà in utili in crescita negli anni a venire: la redditività attesa per il 2001 è del 20% rispetto al 17,6% attuale.
Le buone prospettive sono già scontate nel prezzo dell'azione, che è caro. Non acquistare; chi possiede azioni Alleanza le venda.

condividi questo articolo