Analisi
Bulgari 19 anni fa - lunedì 22 giugno 1998

BULGARI

Bulgari (9.600 lire) produce soprattutto gioielli (38% del fatturato), orologi (45%)... Molto esposto in Asia (36% del fatturato), il gruppo sarà penalizzato nel '98 dalla debolezza dello yen e delle altre monete asiatiche. Tuttavia, prevediamo una crescita degli utili simile a quella del '97, con un utile di 350 lire per azione alla fine dell'anno. Malgrado la crisi, infatti, le vendite nella regione asiatica sono invariate. Nel complesso la strategia messa a punta dal gruppo è positiva. Prosegue la diversificazione dei suoi prodotti, approfittando della forte immagine di marca. Il successo dell'accordo con Luxottica per produrre e vendere occhiali ha stimolato Bulgari, che ora vuole lanciarsi negli oggetti da tavola (posate, porcellane, cristalli) oltre che in foulard di seta e in articoli in cuoio come i portachiavi. Continua inoltre lo sviluppo della rete distributiva per rendere più accessibili i prodotti: nel '97 ha aperto 10 nuovi negozi e quest'anno dovrebbe inaugurarne altri 12 in Italia, Germania, Gran Bretagna e Giappone.
A nostro parere il titolo è stato eccessivamente penalizzato dalla crisi asiatica. L'azione è ora correttamente valutata. Approfittate del ribasso per acquistare.

BULGARI

I nuovi problemi della regione asiatica hanno penalizzato – troppo – il titolo. Approfittate per acquistare.

 

 

condividi questo articolo