Analisi
Premafin 19 anni fa - lunedì 8 giugno 1998

PREMAFIN

Premafin (1.585 lire) è la società che fa capo alla famiglia Ligresti e che ha oramai come uniche attività la proprietà di un ingente patrimonio immobiliare (circa 1.000 miliardi di lire) e del 44% delle azioni ordinarie Sai. Le difficoltà incontrate dalla società nella vendita degli immobili (appena 25 miliardi di ricavi nel '97) continuano a pesare sui conti della società. Questa ha registrato anche nel '97 ingenti perdite (-165 lire circa per azione), dovute soprattutto agli elevati oneri finanziari sui debiti (oltre 1.300 miliardi di lire). Continuano intanto le trattative con alcune banche (in particolare la SGA, che ha ereditato i prestiti difficilmente rimborsabili del Banco di Napoli) per l'avvio di un complesso piano di ristrutturazione finanziaria. Il piano prevede, da un lato, la scissione della società in due parti - l'assicurativa e l'immobiliare - e, dall'altro, la conversione dei debiti delle banche in azioni o il rimborso tramite acquisizione di immobili.
Solo la vendita della Sai, che non sembra in vista, potrebbe tuttavia raddrizzare le sorti della società.
Il titolo è caro e la delicata situazione finanziaria lo rende molto rischioso. Vendere.

PREMAFIN

Risultati negativi per Premafin, che perde parte del terreno conquistato negli ultimi mesi. Vendere.

 

 

condividi questo articolo