Analisi
ABN AMRO 19 anni fa - lunedì 31 agosto 1998

ABN AMRO

ABN-AMRO (45,2 fiorini), prima banca olandese, ha ottenuto buoni risultati nei primi sei mesi dell'anno (+18% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso). Per l'avvenire l'ottimismo è di rigore, malgrado le mancate acquisizioni di CIC in Francia e della G-Banque in Belgio e malgrado la crisi asiatica, che ha fatto crescere sensibilmente gli accantonamenti per crediti a rischio. La banca ha rialzato i propri obiettivi di redditività. Abbiamo quindi rivisto le nostre stime per il '98 con un utile per azione di 3,10 fiorini (+17% rispetto al '97). Quanto ai progetti di sviluppo, segnaliamo l'acquisizione in luglio del Banco Real, quarta banca commerciale in Brasile, Paese in cui il mercato bancario ha un buon potenziale di crescita (solo il 40% della popolazione ha un conto corrente). ABN-AMRO sembra inoltre sempre più tentata da un'alleanza con un'assicurazione olandese sia per trovare nuovi canali distributivi per i suoi prodotti sia per approfittare del dinamismo del ramo vita.
ABN-AMRO va a gonfie vele. I problemi legati alla crisi dei Paesi emergenti non l'hanno per il momento scalfita. La società dovrebbe essere in grado di mantenere una crescita a due cifre. Il titolo è conveniente. Acquistare.

ABN AMRO

Gli obiettivi di crescita degli utili sono stati rivisti al rialzo. Il titolo (in fiorini) è interessante.

 

 

condividi questo articolo