Analisi
Burgo 19 anni fa - lunedì 28 settembre 1998

BURGO

Burgo (9.250 lire) è la principale società italiana per la produzione di carta, soprattutto patinata (carta lucida utilizzata per riviste, opuscoli pubblicitari, cataloghi...). I risultati dei primi 6 mesi del '98 confermano la nostra visione positiva sulla società. Rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, le vendite sono aumentate dell'11% (1.510 miliardi di lire), grazie soprattutto ai maggiori prezzi di vendita della carta. Ciò, insieme alla minore crescita dei costi (soprattutto della cellulosa, utilizzata per la produzione di carta e acquistata per i 2/3 del fabbisogno all'esterno), ha permesso di triplicare gli utili rispetto al 1° semestre '97. La seconda parte dell'anno e il '99 saranno meno positivi: la crisi dei Paesi asiatici rallenterà la crescita economica in Europa e nel settore cartario. Ci aspettiamo comunque un utile per azione di circa 1.200 lire per il '98 e il '99 (più del doppio rispetto a quello del '97) e il pagamento di un dividendo di 450 lire. La società, inoltre, nonostante gli investimenti in atto per migliorare l'efficienza di alcuni impianti, ha ulteriormente rafforzato la già solidissima situazione finanziaria (l'indebitamento si è dimezzato). Nel lungo termine i risultati sono quindi destinati a crescere molto.
I timori per la crisi asiatica hanno secondo noi penalizzato eccessivamente il titolo Burgo, che resta conveniente. Potete acquistare per il breve e il lungo termine.

BURGO

I risultati dei primi 6 mesi del '98 confermano il buono stato di salute di Burgo. Acquistare.

 

 

condividi questo articolo