Analisi
Magneti Marelli 19 anni fa - lunedì 28 settembre 1998

MAGNETI MARELLI

Magneti Marelli (MM - 2.290 lire) produce componenti per auto (fari, cruscotti...). I risultati del 1° semestre, in netto calo, sono decisamente inferiori alle attese. La società ha risentito dell'andamento negativo delle attività in Brasile e dell'aumento delle spese conseguenti alla politica di globalizzazione seguita (Brasile, India...). Gli investimenti nei nuovi mercati comportano infatti un aumento dei debiti. Il gruppo ha inoltre risentito della concorrenza sul mercato europeo (75% del fatturato), che ha ridotto i margini di guadagno. Tutti elementi che dovrebbero influenzare i risultati dell'intero anno. Abbiamo quindi rivisto al ribasso le nostre stime sull'utile per azione: 140 lire per il '98 e 160 lire per il '99. Anche l'anno prossimo infatti MM dovrà affrontare le difficoltà del mercato europeo (soprattutto il calo del mercato italiano). I deludenti risultati evidenziano i problemi di MM: la mancanza di una dimensione sufficiente per alcuni prodotti impedisce alla società di ottenere un risparmio sui costi di produzione e la penalizza di fronte a costruttori disposti ad acquistare solo grossi volumi.
I risultati del 1° semestre sono deludenti. Tuttavia, potrebbero spingere MM a ristrutturare le attività e a ridurre più in fretta i costi di produzione. In attesa di precise scelte vi
consigliamo di mantenere l'azione, che è correttamente valutata.

MAGNETI MARELLI

I problemi di redditività pesano sul prezzo dell'azione. Mantenere.

 

 

condividi questo articolo