Analisi
RAS 19 anni fa - lunedì 21 settembre 1998

RAS

La compagnia assicurativa Ras (17.855 lire) opera prevalentemente nel comparto danni con il 63% circa dei premi raccolti nel '97.
Per il prossimo triennio la società si propone di sviluppare nuovi prodotti assicurativi destinati alle piccole e medie imprese e di crescere nel settore del risparmio gestito (fondi comuni, gestioni patrimoniali...) mediante il lancio di fondi pensione aperti. La Ras ha di recente avviato un servizio senza precedenti in Italia: la distribuzione di polizze Rc auto via Internet. Già dal prossimo anno la compagnia dovrebbe ampliare la gamma di prodotti così offerti (polizze infortuni, incendi...). Per una maggiore vendita di polizze vita (molto più redditizie delle danni) bisognerà attendere invece che diventi operativo nel 2000 l'altro accordo di bancassicurazione (il primo è con Rolo Banca) con il Credito Italiano. Per la fine del '98 stimiamo un aumento delle vendite totali dell'8% rispetto al '97. Tenendo conto sia della riduzione dei costi (spese generali e provvigioni agli agenti) sia dei guadagni straordinari (e quindi non ripetibili), l'utile '98 dovrebbe attestarsi intorno alle 980 lire per azione (+14%).
Il buon risultato di quest'anno non dà alcuna garanzia sul fatto che possa essere replicato nei prossimi anni, almeno finché gli accordi di bancassicurazione non saranno pienamente operativi. Il prezzo del titolo è caro. Non acquistare.

RAS

Ras migliora gli utili nel '98, ma il prezzo, che è caro, ne tiene già conto. Non acquistare.

 

 

condividi questo articolo