Analisi
Alleanza 19 anni fa - lunedì 9 novembre 1998

ALLEANZA

Alleanza (20.700 lire), controllata con il 63% del capitale da Generali, è una società assicurativa operante solo nel ramo vita. Nel 1° semestre '98 i premi raccolti dalla capogruppo sono aumentati del 20% circa rispetto al primo semestre '97, mentre l'utile netto è cresciuto del 27% annuo. Tenendo conto anche delle altre società del gruppo (Fondi Alleanza, La Venezia Assicurazioni...), ci attendiamo per la fine dell'anno un utile per azione di 530 lire (+30% circa rispetto al '97).
I punti di forza di Alleanza sono: l'attività esercitata esclusivamente nel più redditizio ramo vita e la rete di vendita (circa 20.000 "produttori indipendenti" che mensilmente visitano i propri clienti evitando loro il fastidio di andare in agenzia). L'elemento portante della rete distributiva è l'accordo di bancassicurazione (vendita di polizze agli sportelli) con Banca Intesa (Ambroveneto + Cariplo), che da sola dovrebbe raccogliere 5.000 miliardi di premi nel 2000 (rispetto ai poco meno di 1.000 del '97), quando il gruppo si aspetta di realizzare, nel complesso, 10.000 miliardi di ricavi.
Alleanza è tra le società assicurative quella dalle prospettive più brillanti. Il prezzo dell'azione, che è molto caro, ne tiene però già abbondantemente conto. Non acquistare.

condividi questo articolo