Analisi
Burgo 19 anni fa - lunedì 23 novembre 1998

BURGO

Burgo (9.800 lire) è la principale società italiana produttrice di carta, soprattutto patinata (carta lucida utilizzata per riviste...). La società ha una capacità produttiva di oltre 2 milioni di tonnellate l'anno. Oltre al potenziamento dell'impianto di Mantova (produzione di carta per quotidiani), Burgo ha avviato le pratiche per il potenziamento di quello di Verzuolo (produzione di patinatino: la carta utilizzata dai settimanali) che porterà la produzione da 255 mila a 650 mila tonnellate con un investimento che sfiora i mille miliardi. Questa operazione, che richiederà circa 4 anni perché il nuovo impianto funzioni a pieno regime, dimostra la volontà di Burgo di rendere la struttura produttiva sempre più efficiente. Il settore cartario è fortemente legato all'andamento dell'economia che a sua volta sta soffrendo per la crisi asiatica. La cellulosa, materia prima utilizzata per la produzione della carta, è il comparto più debole al momento a causa dei prezzi ridotti praticati dai produttori asiatici. Ciò in parte favorisce Burgo che riesce a acquistare la cellulosa a prezzi più bassi. Le sue prospettive sono legate alla ripresa dell'economia europea e agli investimenti per contenere i costi.
Il titolo è conveniente e può essere acquistato per il lungo termine, anche se l'incertezza per le prospettive a breve termine del settore cartario continuano a frenarne le quotazioni. Gli speculatori mantengano ancora.

BURGO

L'incertezza sulle prospettive a breve del settore cartario frena il titolo, che è conveniente. Potete acquistare.

 

 

condividi questo articolo