Analisi
Comit 18 anni fa - lunedì 16 novembre 1998

COMIT

Comit (11.200 lire) è una delle maggiori banche italiane, presente su tutto il territorio nazionale con circa 1.400 sportelli appartenenti al gruppo. Controlla infatti il Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, la Banca di Legnano e Biverbanca. Opera inoltre nel leasing, nel factoring (anticipo alle imprese dell'importo delle loro fatture...), nella banca d'affari (assunzione di partecipazioni e consulenza alle imprese), nei fondi comuni (con Genercomit, di cui acquisirà l'intero controllo) e nella bancassicurazione (vendita di polizze agli sportelli) con il 50% del capitale Assiba (il resto è nelle mani di Generali). I suoi maggiori azionisti (con il 5% del capitale ciascuno) sono Generali e Commerzbank (vedi oltre), che hanno annunciato una maggiore cooperazione. Ambedue sono inoltre favorevoli ad una fusione di Comit con Banca di Roma. Le due banche hanno cominciato a discuterne le modalità, in esclusiva. La loro unione creerà la maggiore banca italiana (con oltre 3.000 sportelli in tutta la Penisola), che sarà però solo n° 4 nel redditizio settore del risparmio gestito. Per conferire al nuovo gruppo una redditività sufficiente saranno inoltre necessarie profonde ristrutturazioni (con pesanti riduzioni di personale).
A nostro avviso, l'eventuale fusione con Banca di Roma crea più problemi che opportunità a Comit. L'azione è cara. Vi consigliamo di approfittare del recente rialzo per vendere.

COMIT

L'eventuale fusione con Banca di Roma crea, secondo noi, più problemi che opportunità. Vendere.

 

 

condividi questo articolo