Analisi
Montedison 19 anni fa - lunedì 2 novembre 1998

MONTEDISON

Montedison (ord. 1.700 lire; rnc 1.280 lire) è presente in una vasta gamma di attività: trasformazione di prodotti agricoli tramite Eridania-Béghin-Say, produzione di energia elettrica e gas tramite Edison, prodotti del fluoro e perossigenati con Ausimont, intermedi per farmaceutica con Antibioticos e impiantistica con Tecnimont. Montedison nei primi 6 mesi del '98 ha realizzato vendite per circa 12.300 miliardi di lire (+5,7% rispetto al 1° semestre '97): il 66% nell'Unione Europea, il 16% in America del Nord e l'8,7% nell'Europa dell'Est. Il buon andamento dell'agroindustria e della chimica è riuscito a compensare solo in parte il calo degli utili proveniente dal settore energia (riduzione della produzione e dei prezzi del gas e maggiori costi di esplorazione per i giacimenti rinvenuti in Egitto) e dell'impiantistica. La società ha ottenuto comunque nel 1° semestre '98 un utile sostanzialmente in linea con quello della prima metà del '97, grazie soprattutto alla forte riduzione degli oneri finanziari (interessi pagati sui prestiti). Punta a espandere ulteriormente le proprie attività nel comparto energia, nell'agroindustria e nella chimica (ha realizzato un importante investimento negli Usa), ricercando opportunità interessanti anche nei Paesi emergenti, sviluppando nuovi prodotti e riducendo i costi.
Le prospettive della società sono positive e il titolo è correttamente valutato. Potete acquistare le ordinarie o le rnc per il lungo termine.

MONTEDISON

Il titolo ha sofferto troppo, secondo noi, per i timori legati agli sviluppi della crisi asiatica. Potete acquistare.

 

 

condividi questo articolo