Analisi
Bulgari 18 anni fa - lunedì 21 dicembre 1998

BULGARI

BULGARI (9.450 lire) produce orologi (45% del fatturato), gioielli (38%), profumi (14%)... Realizza il 13% delle vendite in Italia, il 28% nel resto d'Europa, il 22% in America, il 17% in Giappone, il 15% nel resto dell'Asia e il 5% in altri Paesi. Il gruppo ha realizzato un fatturato in crescita del 27% nella prima metà dell'anno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Gli utili sono aumentati del 20%. Il ritmo di crescita delle vendite continua a essere elevato nella regione asiatica, ma la redditività ne soffrirà perché l'azienda non produce sul posto, ma in Italia. I costi risultano più elevati (rispetto a quelli che avrebbe sostenuto in Asia) a causa della svalutazione delle valute locali rispetto alla lira. BULGARI sta espandendo la sua rete distributiva: sei nuovi negozi sono stati aperti nei primi sei mesi del '98, altri dieci nella seconda parte dell'anno. Altro punto di forza della società è lo sviluppo di un portafoglio prodotti diversificato (orologi, gioielli, profumi, articoli in seta e cuoio, porcellane...). Per il '98 stimiamo un utile per azione di 325 lire (+20% rispetto al '97) e di 400 lire per il '99 (+23% rispetto al '98).
Le prospettive di BULGARI sono buone e il prezzo dell'azione è corretto. Potete acquistare.

BULGARI

Bulgari ha buone prospettive. Malgrado il recente rialzo, potete ancora acquistare.

 

 

condividi questo articolo