Analisi
Magneti Marelli 18 anni fa - lunedì 21 dicembre 1998

MAGNETI MARELLI

MAGNETI MARELLI (MM - 2.580 lire) è il 1° produttore in Italia di componenti per auto (elettronica di bordo, climatizzatori...). Realizza il 48% del fatturato in Italia, il 29% nel resto dell'Europa e il 23% nel resto del mondo. Il gruppo ha adottato una strategia di internazionalizzazione verso le regioni meno attrezzate nel settore delle automobili. Così la filiale brasiliana Cofap, acquisita nel '97, costruirà un impianto per la produzione di ammortizzatori in Argentina, impianto che dovrebbe essere operativo alla fine del '99. Sono inoltre allo studio progetti in India, Cina..., ma le negoziazioni sono lunghe. Inoltre gli investimenti in queste regioni sono redditizi solo nel lungo termine. Il gruppo vuole anche aumentare il proprio peso nel mercato dei componenti per i privati, più redditizio di quello dei costruttori di auto. Recentemente ha acquisito le attività di Midas (riparazione rapida di auto) in Europa e nel Sud America per ampliare gli sbocchi dei propri pezzi di ricambio. Nel breve termine, tuttavia, MM ha una redditività inferiore a quella dei concorrenti: le numerose attività svolte le impediscono di specializzarsi, riducendo così i costi. Inoltre il gruppo dipende troppo da Fiat (azionista di controllo), le cui vendite stanno attraversando un periodo difficile.
MM punta al miglioramento delle redditività, ma finora mancano risultati concreti. L'arrivo ai vertici della Fiat di una nuova direzione potrebbe spingere MM a prendere delle decisioni più radicali. Potete mantenere l'azione, correttamente valutata.

MAGNETI MARELLI

La risoluzione dei problemi legati alla redditività della società potrebbero ridare slancio al titolo. Mantenere.

 

 

condividi questo articolo