Analisi
Intro 18 anni fa - martedì 5 gennaio 1999

Il '99 inizia molto bene per Parigi: +7% nel primo giorno di scambi.

SI INIZIA ALLA GRANDE

• L'ultima settimana del '98 si è chiusa senza scossoni sui mercati finanziari internazionali. Ma l'inizio delle contrattazioni in euro sui mercati europei è stata un successo: tutte le Borse dell'area euro sono schizzate, con in testa Parigi con un rialzo del 7% (+31,5% nel '98 - vedi grafico). Al momento i ruoli sembrano invertiti ed è l'Europa a condurre il gioco trascinando dietro di se' i mercati azionari americani. Dopo la fine dei bombardamenti in Iraq infatti permangono ancora in USA i timori legati alla possibile destituzione del presidente Bill Clinton e al rallentamento dell'economia statunitense.
Preferite le Borse del Vecchio continente a quella USA.
• Anche Piazza Affari, che ha chiuso molto bene il '98 (+41%), ha cominciato brillantemente il '99: +6% circa. L'euforia ha contagiato un po' tutti i titoli del listino, ma in particolare quelli del comparto energia, come
AEM (+31,5%) e Edison (+14,4% - vedi a lato) che beneficeranno della liberalizzazione del settore. I titoli sono saliti troppo secondo noi: vendete entrambi. Vendete anche Olivetti che ha guadagnato il 12,7%. Fiat (+9,5%) ha beneficiato delle voci su possibili alleanze nel settore europeo dell'automobile (Volvo). Mantenere. In Francia rialzi anche per AXA UAP (+7,4%), l'Oréal e BNP (+12,4% a testa). Potete ancora acquistare Axa-Uap e BNP. Mantenete invece l'Oréal.

In controtendenza ICI (-7,2%) dopo aver comunicato che non venderà più una sua filiale attiva nella chimica di base e SAP (-8%) i cui risultati non sono stati così buoni come previsto a causa del rallentamento delle vendite in Giappone. Mantenete ICI e approfittate del ribasso di SAP per acquistare il titolo per il lungo termine: crediamo nelle sue capacità di ripresa.

condividi questo articolo