Analisi
La Fondiaria 18 anni fa - martedì 5 gennaio 1999

LA FONDIARIA

LA FONDIARIA (5,6 euro - 10.843 lire) è una compagnia assicurativa che opera sia nel ramo danni (75% dei premi) sia nel ramo vita (25%). Il '98 dovrebbe chiudersi con una raccolta premi di circa 5.500 miliardi in ribasso di circa il 9% rispetto al '97 a causa delle numerose polizze disdettate dalla compagnia, molto onerose visto che le somme pagate agli assicurati (a fronte dei sinistri subìti) erano ingenti. L'utile totale del gruppo dovrebbe invece essere superiore alle nostre previsioni (0,31 euro ad azione contro 0,16 circa) grazie ai sorprendenti risultati della controllata Milano assicurazioni che da sola dovrebbe realizzare il 60% circa degli utili di gruppo. Ciò è il frutto del piano di ristrutturazione, giunto quasi al termine, che ha portato alla fusione delle controllate La Previdente e Milano, alla riorganizzazione della rete agenziale, alla selezione del portafoglio polizze e al taglio dei costi (riduzione di personale di 700 dipendenti sui 900 annunciati). LA FONDIARIA ha inoltre da poco cominciato a collocare sul mercato "Fondiaria Previdente" un fondo pensione aperto, che le permetterà di sfruttare le potenzialità del mercato della previdenza integrativa. Malgrado queste note positive la compagnia ha degli accordi di bancassicurazione di portata limitata che le impediranno di crescere nel lungo termine in maniera decisa nel redditizio ramo vita.
Pur avendo rivisto al rialzo le stime per il '99, consideriamo l'azione sempre cara. Non acquistare.

LA FONDIARIA (in euro)

La Fondiaria archivia il '98 con risultati superiori alle attese. Ma il prezzo è sempre caro. Non acquistare.

 

 

condividi questo articolo