Analisi
Alleanza 18 anni fa - lunedì 22 febbraio 1999

ALLEANZA

ALLEANZA (9,65 euro - 18.685 lire) è la prima compagnia assicurativa italiana del ramo vita. Nel 1998 ha raccolto premi per 4.300 miliardi di lire (2.220 milioni di euro), con una quota di mercato di quasi il 10%. Gli utili della capogruppo sono cresciuti di circa il 18% rispetto al '97 (aumento analogo della raccolta premi e stretto controllo dei costi). L'utile per azione è stato di circa 0,25 euro nel '98 e per quest'anno prevediamo che salga a 0,31 euro (+24%). ALLEANZA punta al continuo sviluppo di nuovi prodotti (fondi pensione, polizze index e unit linked, ...), per far fronte ai crescenti bisogni previdenziali della popolazione, da distribuire tramite agenti, promotori finanziari e sportelli bancari. Su quest'ultimo fronte, l'alleato strategico è Banca Intesa, con cui sono sempre in corso le trattative per consentire l'ingresso di ALLEANZA in Carivita (con il 50% del capitale), la società di bancassicurazione del gruppo. Questa operazione risulta indispensabile al fine di raggiungere l'obiettivo di ricavi per 10 mila miliardi di lire (5.165 milioni di euro) nel 2000.
Le prospettive del ramo vita sono ottime e la posizione di leadership di ALLEANZA è un punto di forza. Ma il prezzo sopravvaluta le prospettive. Titolo caro: non acquistare.

ALLEANZA

 

Il titolo ha perso oltre il 25% dall'inizio dell'anno e rimane caro. Non acquistare.

 

 

condividi questo articolo