Analisi
Magneti Marelli 18 anni fa - lunedì 8 febbraio 1999

MAGNETI MARELLI

MAGNETI MARELLI (MM - 1,26 euro - 2.440 lire), produttore di componenti per auto, ha registrato nel '98 un risultato legato alla sua attività tipica in calo del 45% rispetto a quello del '97. Le cause vanno ricercate nel calo delle attività nell'America del Sud e nella pressione sui prezzi dei componenti. L'utile per azione '98 (senza tener conto degli elementi straordinari) dovrebbe essere di 0,036 euro per azione. Per quest'anno le difficoltà del mercato automobilistico italiano (Fiat è il suo 1° cliente e azionista) e del Sudamerica dovrebbero pesare ancora sulla redditività del gruppo. Prevediamo quindi un utile per azione di 0,03 euro nel '99. Le limitate dimensioni in alcune attività impediscono a MM di concludere contratti con i costruttori di auto che seguono una politica di globalizzazione degli acquisti. Per superare questo problema, la società intensifica gli investimenti a livello internazionale. Così sono previsti aumenti della capacità produttiva e la costruzione di nuovi stabilimenti in India, Cina, America del Sud... In questo contesto Fiat, che ha a sua volta problemi di redditività, potrebbe essere tentata nel medio termine di cedere una parte del controllo di MM. Secondo noi, questo darebbe più libertà di manovra alla società.
Grazie a una maggiore internazionalizzazione, MM potrebbe beneficiare della globalizzazione dei costruttori. Tuttavia la gamma eccessiva di prodotti ostacola un netto e duraturo miglioramento della redditività. Il prezzo attuale è corretto. Mantenere.

MAGNETI MARELLI

 

L'azione (in neretto) va peggio della Borsa per transitori problemi di redditività del gruppo. Mantenere.

 

 

condividi questo articolo