Analisi
Seat P.G. 18 anni fa - lunedì 22 febbraio 1999

SEAT P.G.

Seat Pagine Gialle (SEAT P.G. - 1,17 euro; 2.265 lire) controlla l'88% del mercato italiano degli elenchi telefonici (pagine gialle ed elenchi) e ottiene la maggior parte dei suoi ricavi dalla raccolta pubblicitaria. Frutto della fusione tra Seat e Ottobi, SEAT P.G. è sotto il controllo di Otto (61% del capitale). Grazie alla ristrutturazione in corso e al miglioramento dei servizi offerti, nel 1998 la società ha realizzato un aumento del fatturato del 5,6%. L'utile corrente (senza tener conto degli elementi straordinari) per azione è cresciuto di circa il 23%. Per il 1999, prevediamo un aumento del 13%. Per il futuro, SEAT P.G. dovrà fronteggiare una maggiore concorrenza (Pagine Utili). Potrebbero inoltre essere rimessi in discussione alcuni accordi (potenzialmente anticoncorrenziali), come quello concluso fino al 2012 per gli elenchi telefonici con Telecom Italia. Per superare queste difficoltà, la società ha deciso di puntare su Internet, da cui dovrebbe derivare la parte più consistente della futura crescita pubblicitaria (nel '98, il fatturato è cresciuto del 200%). In seguito alla fusione Seat-Ottobi, il gruppo ridefinisce inoltre la politica del dividendo. Per il '98, oltre al dividendo ordinario (54 lire per l'azione ordinaria e 55 per quella di risparmio), ne distribuirà uno straordinario di 332 lire per azione.
SEAT P.G. si muove su più fronti: riduzione dei costi, miglioramento del servizio, sviluppo on line... Ma l'azione è troppo cara. Non acquistare.

SEAT P.G.

 

Gli ultimi sviluppi della società sono stati bene accolti dal mercato, ma l'azione è cara. Non acquistare.

 

 

condividi questo articolo