Analisi
Comit 18 anni fa - lunedì 15 marzo 1999

COMIT

La COMIT (6,61 euro - 12.799 lire) è a capo di un gruppo bancario con 1.400 sportelli, compresi quelli del Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, della Banca di Legnano e di Biverbanca. E' inoltre una delle banche italiane più presenti all'estero, dove punta a realizzare la metà delle sue attività. In America Latina, in particolare, opera tramite il gruppo Sudameris, che dopo l'acquisizione del brasiliano Banco America do Sul nel '98, ha ora conquistato il peruviano Banco Wiese, diventando la seconda banca del Paese. A causa della crisi brasiliana, Sudameris ha visto diminuire del 23% gli utili nel '98. Il buon andamento in Italia dovrebbe però aver permesso a COMIT di chiudere il '98 con un utile per azione (senza guadagni straordinari) di 0,2 euro, che saliranno a 0,31 euro nel '99. A più lungo termine, la COMIT deve rafforzarsi a livello nazionale. Tramontata la fusione con la Banca di Roma, i principali azionisti di COMIT (Generali, Commerzbank e Deutsche Bank) devono ora prendere una decisione sul suo futuro. Le alternative sono almeno tre: acquisizione di una banca regionale (Banco di Sardegna...), fusione con Mediobanca, accordo con UniCredit.
COMIT prosegue l'espansione all'estero, ma in Italia è bloccata. Il prezzo è corretto, ma le attese di accordi fanno salire il titolo: potete ancora acquistare.

COMIT

Il tramonto della fusione con Banca di Roma apre nuove opportunità. Potete acquistare.

 

 

condividi questo articolo