Analisi
Commerzbank 18 anni fa - lunedì 8 marzo 1999

COMMERZBANK

COMMERZBANK (25,15 euro - 48.697 lire; CBKG.F), la quarta banca tedesca, ha pubblicato i risultati per l'ultimo trimestre del '98. L'utile per azione corrente (0,4 euro), che non tiene conto degli elementi straordinari, è salito del 12% grazie al riposizionamento delle attività verso una clientela selezionata. Il dato è da prendere con cautela visto che la società è passata dai sistemi contabili tedeschi a quelli internazionali, ma è comunque buono rispetto a quello delle altre banche.
Per il '99, prevediamo un utile per azione corrente di 1,54 euro (+10%). Nel più lungo termine, la COMMERZBANK mira a svilupparsi in Europa, soprattutto in Italia (nel '98 si è alleata con le Generali), dove deve affrontare la concorrenza della rivale tedesca Deutsche Bank.
Dato che la guerra si combatte sul piano delle dimensioni, la strategia di acquisizione di partecipazioni di COMMERZBANK rischia di rivelarsi insufficiente per attirare degli alleati. Quelle acquisite sono infatti partecipazioni di minoranza che non permettono l'integrazione delle società nella propria strategia e che le lasciano esposte a pretendenti più aggressivi.
I risultati raggiunti sono accettabili, ma non devono far dimenticare a COMMERZBANK l'obiettivo di sviluppo in Europa. Teniamo sotto controllo la strategia. L'azione è correttamente valutata. Mantenere.

COMMERZBANK

Commerzbank deve cercare dei partner bancari per creare solide alleanze. Mantenere.

 

 

condividi questo articolo