Analisi
Per qualche anno... 18 anni fa - lunedì 8 marzo 1999

PER QUALCHE ANNO...

Lo splendido stato di salute dell'economia USA rispetto a quello dell'economia europea si riflette anche nei movimenti delle due valute: il dollaro americano continua a rafforzarsi nei confronti dell'euro (vedi grafico). Il buon andamento dell'economia, rende infatti gli investimenti nel nord America molto appetibili e la maggiore richiesta di investimenti che ne deriva fa sì che il dollaro si rivaluti. E gli emittenti non si tirano certo indietro tanto che anche questa settimana le nuove emissioni in dollari USA sono numerose come quella quinquennale della Banca Mondiale. L'obbligazione potrà però essere rimborsata anticipatamente: non sottoscrivetela. Preferite in ogni caso la valuta canadese che ha migliori opportunità di rivalutarsi nei confronti dell'euro. A questo scopo, potete acquistare una delle due obbligazioni segnalate in tabella. Queste ultime offrono un rendimento particolarmente elevato, in quanto godono anche del vantaggio di non essere tassate in Italia, in quanto emesse da un Ente Sovranazionale prima del settembre '92. In alternativa, potete rivolgervi al fondo Parvest Obli-CAD (minimo 5 milioni; tel. 167.009944). La Bei (Banca europea degli investimenti) propone una nuova emissione in corone norvegesi, ma secondo noi è più interessante la corona svedese che ha buone prospettive di rivalutarsi nei prossimi anni. Anche in questo caso, trovate i nostri consigli in tabella. In alternativa potete sottoscrivere il fondo Parvest Obli-Scandinavia.

ANDAMENTO DEL DOLLARO AMERICANO (IN EURO)

Il dollaro Usa si è rivalutato negli ultimi mesi grazie all'ottima forma dell'economia in questo Paese. Per i vostri investimenti, preferite però il dollaro canadese che, sulla scia di quello statunitense, è anch'esso in ripresa e ha migliori prospettive.

condividi questo articolo