Analisi
Montedison 18 anni fa - mercoledì 14 aprile 1999

MONTEDISON

MONTEDISON (ord. 0,93 euro - 1.801 lire; rnc 0,7 euro - 1.355 lire) è attiva soprattutto in due campi: trasformazione di prodotti agricoli tramite Eridania-Béghin-Say (zucchero, amido...) e produzione di energia elettrica e gas tramite Edison.
I risultati '98 confermano l'ormai avvenuto risanamento della società, dopo le burrascose vicende legate alla gestione Ferruzzi. Le vendite sono salite del 5% rispetto al '97. L'utile per azione (senza tener conto dell'ingente guadagno straordinario ottenuto nel '97 dalla vendita del comparto plastiche) è cresciuto di circa il 20% a 0,06 euro, grazie soprattutto alla forte riduzione degli oneri finanziari.
Il '99 non si preannuncia facile per la società che sta soffrendo per il rallentamento del settore agroindustria. La ripresa dei prezzi del petrolio sosterrà invece il settore energia, mentre l'ulteriore riduzione degli oneri finanziari e le azioni tese a contenere i costi dovrebbero permettere alla società di aumentare leggermente gli utili (0,063 euro). Nel settore energetico, grazie a una liquidità di circa 2.500 miliardi, MONTEDISON è pronta a giocare un ruolo di primo piano nell'elettricità (acquisto centrali Enel, privatizzazioni aziende municipalizzate...). Inoltre dal 2000 la società comincerà a raccogliere i frutti degli investimenti in corso.
Il titolo è conveniente e presenta buone prospettive di crescita. Potete acquistare le ordinarie o le risparmio rnc per il lungo termine (dividendo rispettivamente di 50 e 70 lire).

MONTEDISON

Le preoccupazioni per il '99 frenano il titolo, che è conveniente. Potete acquistare per il lungo periodo.

 

 

condividi questo articolo