Analisi
SCM Microsystems 18 anni fa - mercoledì 7 aprile 1999

SCM MICROSYSTEMS

• Lettori di smart card
• Francoforte (Euro.NM)
• 62.60 euro,122.43 marchi tedeschi

L'entusiasmo, da parte degli esperti, sul futuro delle smart-card non può che fare bene a SCM MICROSYSTEMS, azienda tedesca che vende lettori di smart card. Però noi ci teniamo a evidenziare i seguenti fattori:
1. Un maggior uso delle smart-card verrà dall'esigenza di aumentare la sicurezza delle reti informatiche, controllando l'accesso ai computer: invece di digitare una parola, o un codice di riconoscimento nei computer delle prossime generazioni basterà inserire una smart card nell'apposito lettore. Questo tipo di tecnologia viene, ad esempio, già utilizzato nei sistemi informatici del governo statunitense, tra i principali clienti di SCM. Molte altre aziende si stanno convertendo a questo sistema di protezione e, conseguentemente, molti costruttori di PC stanno pensando di inserire un lettore di smart card nella dotazione standard dei loro prodotti. Comunque dovrà passare ancora molto tempo prima che questa tecnologia venga prodotta su larga scala.
2. Un altro campo in cui le smart card possono trovare larga applicazione è quello delle carte bancarie con funzioni elettroniche. Ad esempio l'innovativo sistema Proton, utilizzato in Belgio o la GeldKarte, un progetto simile sviluppato in Germania. SCM fornisce i lettori per le carte tedesche, ma mentre il sistema Proton, si è sviluppato in Belgio, quello tedesco sembra non funzionare. Questi problemi in Germania evidenziano che un sistema comune europeo di carta elettronica è ancora lontano dal prendere forma. Quindi nel breve periodo, in questo campo, non attendiamo grosse novità dall'Europa. Gli americani sono ancora più scettici nell'utilizzo di carte bancarie multifunzionali, come dimostra il recente abbandono dei test per introdurne una nella zona di New York.
3. Nella realtà l'applicazione più probabile per le smart card (e quindi potenziale miniera d'oro per SCM) dovrebbe essere il commercio via Internet (il cosiddetto e-commerce), che però è ancora in una fase molto embrionale. Ad esempio, al momento di pagare un acquisto invece di digitare il vostro numero di carta di credito (e sperare che nessuno lo intercetti) basterà inserire la vostra smart card nell'apposito lettore e la controparte vi identificherà automaticamente. Ma è difficile che questo accada su larga scala, nel prossimo futuro.
4. I lettori di smart card prodotti da SCM vengono utilizzati anche per la TV digitale, per controllare gli accessi tramite gli appositi lettori inseriti nei decodificatori. La quota di SCM in questo mercato è di assoluta maggioranza in Europa e ci si attende molto dal mercato americano, dove l'adozione di uno standard unico dovrebbe favorire il diffondersi della tecnologia SCM. Però le due aziende che controllano il mercato statunitense dei decodificatori (dove verrebbero inseriti i lettori prodotti da SCM) non hanno ancora sottoscritto accordi con SCM e se ciò non dovesse avvenire il mercato americano potrebbe non essere la miniera d'oro prevista dalla società.

Le considerazioni sopra esposte suggeriscono che i mercati di SCM, anche se potenzialmente enormi, sono molto più lenti da svilupparsi di quanto previsto e che la competizione è molto forte. E' ancora presto anche per dire se il la diversificazione di SCM nei media a tecnologia digitale (ad esempio le video camere) darà i suoi frutti. Considerando l'azione molto cara, non ce la sentiamo di assumere tutti questi rischi. NON ACQUISTARE.

condividi questo articolo