Analisi
Innogenetics 18 anni fa - martedì 4 maggio 1999

INNOGENETICS

• Biotecnologia
• Easdaq
• 27,65 euro

INNOGENETICS, azienda belga, operante nel campo delle biotecnologie ha finalmente concluso il nuovo accordo di distribuzione con Abbott Laboratories - la seconda maggior azienda di prodotti diagnostici a livello mondiale - che aveva recentemente acquistato Murex (precedente partner di INNOGENETICS). Il nuovo accordo prevede che Abbott venda in esclusiva il principale prodotto diagnostico di INNOGENETICS: LiPA HLA (un prodotto per capire se un corpo è in grado di ricevere il trapianto di un organo o di midollo osseo).
Per quanto riguarda gli altri suoi prodotti INNOGENETICS è rientrata in possesso dei diritti esclusivi di vendita (Murex aveva molte più esclusive di vendita, ma Abbott non era interessata ai prodotti non ancora accettati dal mercato). Questo significa che INNOGENETICS potrà avere maggiori guadagni di prima ... sempre che riesca ad avere abbastanza potere per venderli in autonomia. Per avere questo potere INNOGENETICS ha iniziato ad acquistare piccoli distributori farmaceutici in Europa, però mancano ancora due grossi mercati: Italia e Francia. Comunque la dirigenza ci ha fatto sapere che entro la fine dell'anno anche questi due buchi verranno colmati.
Logicamente, ci aspettiamo che ci vorrà del tempo prima che le vendite tornino a salire - si prevedono grosse perdite per i primi sei mesi del 1999. Però le riserve finanziarie della società sono forti e quindi non c'è nulla di cui preoccuparsi. Entro la fine dell'anno si avranno i dati relativi ad alcuni progetti di ricerca (il test sulle scimmie per l'HCV, è appena iniziato). Speriamo che, nel frattempo, riprenda a cresecere la vendita dei prodotti diagnostici.

I prossimi mesi saranno difficili, ma il potenziale del titolo dovrebbe aumentare, spinto da notizie migliori verso fine anno. Per il lungo periodo vi consigliamo di ACQUISTARE.

condividi questo articolo