Analisi
Acquistare azioni spagnole 18 anni fa - lunedì 26 luglio 1999

ACQUISTARE AZIONI SPAGNOLE

A pagina 12 vi abbiamo indicato le azioni su cui puntare per investire in Spagna. Ecco qualche consiglio pratico per l'acquisto di tali titoli.

Acquistare azioni sul mercato spagnolo, così come sugli altri mercati esteri, è un'operazione più semplice di quanto si possa credere, E' necessario però adottare alcuni accorgimenti per evitare che la vostra banca acquisti fischi per fiaschi.

Informazioni dettagliate

Anzitutto cercate di fornire all'impiegato il maggior numero di informazioni in vostro possesso: codice Reuters (lo trovate indicato a fianco delle azioni da noi consigliate), Borsa sulla quale si intende effettuare l'acquisto (in questo caso Madrid) e non da ultimo il prezzo limite. A volte infatti l'acquisto di azioni estere può risultare molto dispendioso a causa delle alte commissioni richieste dalle banche per questo tipo di operazioni. Per importi di 4-5 milioni di lire si arriva a pagare anche il 10% di commissioni, contro lo 0,7% dell'acquisto di azioni italiane. Per questo motivo vi consigliamo di impartire l'ordine con un prezzo limite. Purtroppo per l'acquisto di azioni estere la banca pratica un prezzo "tutto compreso" per cui è impossibile conoscere a priori quali saranno le spese a cui andrete incontro. Allora come fare per non avere brutte sorprese? Impartite l'ordine di acquisto dando un prezzo limite.

Il prezzo limite

Dall'ultimo test comparativo che abbiamo effettuato sull'acquisto di azioni spagnole il Banco di Sicilia è risultato quello che ci ha applicato le migliori condizioni: per un importo di 4-5 milioni di lire abbiamo pagato una commissione dell'1,51%. Bene, potete prendere questo valore come punto di riferimento per il vostro acquisto nella Borsa spagnola. Quando andate in banca fatevi dire il prezzo registrato dall'azione in quel momento, moltiplicatelo per 1,02 ed ottenete così il prezzo limite comprensivo di commissioni a cui impartire l'ordine. State accettando, in questo modo, un livello di commissioni del 2% (leggermente più alte delle migliori da noi ottenute), ma limitate il rischio che l'ordine non venga eseguito perché magari quel momento il prezzo dell'azione ha avuto un balzo.

L'ALTERNATIVA DEL FONDO COMUNE

Chi non avesse la voglia o i capitali necessari per investire nei titoli indicati a pagina 11, può passare attraverso il fondo Parvest Iberia (Banca delle Marche, Banque Paribas, promotori Saifond - tel. 800/808090 - e Gan - tel. 800/822044). Se possedete già quote di Parvest Holland, vi consigliamo di ridurre dal 10 al 5% le azioni olandesi a favore di quelle portoghesi. Il passaggio da Parvest Holland a Parvest Iberia è gratuito.

condividi questo articolo