Analisi
Sirti 18 anni fa - lunedì 5 luglio 1999

SIRTI

SIRTI (4,67 euro - 9.042 lire) è specializzata nell'installazione e manutenzione di reti di telecomunicazioni. Colaninno nuovo presidente di Telecom Italia (TI) dopo l'OPA (Offerta Pubblica d'Acquisto) vittoriosa di Olivetti, ha deciso di liberarsi di SIRTI, di cui TI possiede il 49% del capitale. SIRTI non è infatti considerata strategica e ha problemi cronici di redditività a causa delle sue dimensioni ridotte e di una gestione criticabile negli ultimi anni. Olivetti è ancora più interessata alla cessione di SIRTI: deve infatti risanare la propria struttura finanziaria (forte aumento dell'indebitamento per acquisire TI). Diversi gruppi sarebbero comunque interessati ad acquistare SIRTI, tra cui Impregilo. Bisognerà però seguire con attenzione alcuni elementi fondamentali come la sorte riservata alle attività immobiliari di SIRTI (che possono rendere difficili le negoziazioni) o agli attuali contratti tra SIRTI e TI (cablaggio in fibra ottica...).
Il destino di SIRTI dipende dalla cessione ad un altro gruppo. Anche se le modalità non sono ancora note, la vendita ad un partner industriale credibile dovrebbe far salire l'azione, che è conveniente. Acquistare.

SIRTI

Sirti ha ancora una cattiva immagine. La vendita della società potrebbe però far salire il titolo. Acquistare.

 

 

condividi questo articolo