Analisi
Operazioni sul capitale 18 anni fa - lunedì 30 agosto 1999

OPERAZIONI SUL CAPITALE

• E' cambiato il valore nominale e il lotto minimo di negoziazione delle Magneti Marelli, delle Ifil e delle Fiat. Il capitale delle tre società, infatti, è stato ridenominato in euro e questo ha fatto cambiare una serie di valori anche nelle vostre azioni. Il valore nominale delle azioni è infatti passato da 1.000 lire a 0,5 euro. Un numero un po' "strambo" che ha portato le società coinvolte a raggruppare i nuovi titoli, per maggiore chiarezza nei confronti degli azionisti, in ragione di una nuova azione ogni due per Magneti Marelli e Ifil e di una nuova azione ogni dieci per Fiat. Chi, ad esempio, possedeva 1.000 Fiat da nominali 1.000 lire, si è ritrovato con 100 Fiat da nominali 5 euro (per Ifil e Magneti Marelli il nuovo valore nominale è di 1 euro). In pratica, non è cambiato nulla. I nuovi lotti minimi negoziabili sono diventati però pari a 500 azioni (Ifil), 1.250 azioni (Magneti Marelli) e 100 azioni (Fiat). Attenzione: Magneti Marelli ha cambiato nuovamente il lotto minimo lo scorso 23 agosto. Il nuovo quantitativo è ora pari a 1.000 azioni. Ciò significa che a partire da questa data avete tra le mani una spezzatura. Se possedevate 2.500 vecchie azioni, vi siete infatti trovati, prima, con 1.250 titoli per via del raggruppamento e, dal 23 agosto, con un lotto minimo di 1.000 azioni e una spezzatura da 250 azioni.
• In direzione opposta si è invece mossa la società spagnola Telefonica che ha, alla fine dello scorso luglio, effettuato uno split. Ha cioè "diviso" le sue azioni in tre. Se quindi possedevate, ad esempio, 10 azioni Telefonica, ora ne avete 30, ognuna con un valore pari a circa un terzo di quello delle precedenti azioni possedute. Anche in questo caso, quindi, il vostro investimento complessivo non è cambiato.
• Il gruppo francese di prodotti di lusso LVMH ha dato il via a un aumento gratuito di capitale. I suoi azionisti hanno diritto di ottenere 1 azione ogni 10 possedute. Tale diritto può essere esercitato entro il 21 settembre. Secondo noi le prospettive del gruppo sono buone. Data la forte presenza in Asia, LVMH dovrebbe infatti beneficiare della ripresa di questa regione. Vi consigliamo quindi di partecipare all'aumento gratuito, comunicandolo al più presto alla vostra banca, che comunque - se efficiente - dovrebbe esserne già al corrente e dovrebbe avervi già informato. Se non avete 10 azioni o un multiplo di questo numero, chiedete alla banca di acquistarvi il numero di diritti necessari. Poiché l'operazione dev'essere effettuata sulla Borsa di Parigi, ricordatevi di domandare prima quanto vi costerà: se il costo dovesse essere superiore al beneficio, lasciate perdere.
• In agosto sono stati resi noti anche i particolari della fusione tra British Steel e Hoogovens. I due gruppi hanno costituito un nuovo colosso: la BSKH. L'operazione di fusione dà luogo ha un'Ops (Offerta pubblica di scambio). Fino al 1° ottobre potete scambiare ognuna delle vostre azioni Hoogovens contro 29,18 azioni BSKH. Le frazioni di azioni BSKH danno diritto a un pagamento in denaro il cui calcolo si basa sulla media tra il prezzo di apertura e quello di chiusura del titolo BSKH nel suo primo giorno di quotazione sulla Borsa olandese. Visto che il nuovo gruppo ha interessanti prospettive, consigliamo agli azionisti Hoogovens di aderire all'Ops. Anche in questo caso, basterà rivolgersi alla propria banca.
Vi ricordiamo inoltre che, a partire dalla quotazione del nuovo gruppo, l'azione BSKH entrerà nella nostra selezione e sostituirà Hoogovens nella nostra tabella a pagina 10.

condividi questo articolo