Analisi
Alitalia 18 anni fa - lunedì 6 settembre 1999

ALITALIA

ALITALIA (2,57 euro; 4.976 lire), prima compagnia aerea italiana, unirà dal 1° novembre le proprie attività nel trasporto passeggeri e merci a quelle dell'alleata olandese KLM, dando vita al principale vettore aereo europeo con circa 39 milioni di passeggeri trasportati. ALITALIA e KLM resteranno comunque indipendenti e divideranno in parti uguali i profitti derivanti dalle attività messe in comune e gli investimenti in nuovi aerei. Inoltre KLM rimborserà ad ALITALIA una parte dei costi sostenuti per l'avvio di Malpensa (circa 200 miliardi di lire).
Quest'anno dovrebbe concludersi con un utile modesto per ALITALIA (0,025 euro per azione), ma nei prossimi 2 anni gli utili per azione dovrebbero risalire: 0,13 euro nel 2000 e 0,2 euro nel 2001, grazie anche agli effetti positivi dell'alleanza (minori costi e aumento delle vendite).
Le prospettive di ALITALIA sono interessanti, ma rimangono i dubbi sull'effettivo funzionamento dell'accordo: integrazione delle strutture e culture aziendali. Ai prezzi attuali, il titolo sopravvaluta le prospettive di crescita degli utili ed è caro. Non acquistare.

ALITALIA

La conclusione dell'accordo con KLM non è sufficiente a ridare vigore al titolo. Non acquistare.

condividi questo articolo