Analisi
Intro 18 anni fa - lunedì 20 settembre 1999

Le assicurazioni (in grassetto) hanno fatto peggio della Borsa di Milano.

ASSICURAZIONI IN SUBBUGLIO

• Nonostante le notizie economiche provenienti dagli USA non siano state univoche, i timori di rialzo dei tassi americani hanno pesato sulle Borse settimana scorsa. New York ha perso circa il 2%, mentre Amsterdam e Francoforte hanno ceduto oltre il 3%.

• La Borsa di Milano è stata la migliore, con un ribasso dello 0,2%, sostenuta dall'attacco lanciato dalle Generali (+0,6%) sull'INA (+16%): trovate qui a lato i nostri consigli sui due titoli. L'operazione ha delle ripercussioni su tutto il settore finanziario italiano. Così, MEDIOBANCA (maggiore azionista di Generali) ha guadagnato il 9%, mentre San Paolo-IMI (+2,6%) annuncia questa settimana le decisioni per proseguire il proprio progetto di integrazione con l'INA, anche attraverso la controllata Banca Fideuram (+6%). Fra tutti questi titoli, vi consigliamo di acquistare solo quest'ultimo, oltre a BNL (+3,5% - vedi qui a lato). Forte rialzo anche per Montedison (+7%), dietro una ridda di ipotesi su un suo riassetto. Acquistare. I risultati semestrali di TIM (-2,3% - vedi a lato) e Telecom Italia (-5%) hanno invece deluso il mercato. Potete mantenere Telecom Italia.

• All'estero, settore petrolifero in ribasso dopo la stabilizzazione del prezzo del petrolio, con Total Fina che ha perso il 7%, BP Amoco il 6,6% e Repsol il 6,2%. Quest'ultimo ha risentito anche della liberalizzazione anticipata del settore del gas in Spagna. Restiamo ottimisti sul corso del petrolio nel medio termine. Potete acquistare BP Amoco e Repsol e mantenere Total Fina. Ribasso anche per il settore automobilistico, a causa della pressione sulla redditività di Volkswagen (-10%). Mantenere. BMW ha perso oltre il 6% ma rimane all'acquisto.

condividi questo articolo