Analisi
La Fondiaria 18 anni fa - lunedì 13 settembre 1999

LA FONDIARIA

LA FONDIARIA (5,08 euro; 9.836 lire) opera nel settore assicurativo sia direttamente sia tramite la controllata Milano Assicurazioni (61% del capitale). Nella prima metà dell'anno, il gruppo ha aumentato gli utili del 33% rispetto al 1° semestre '98, soprattutto grazie al recupero di Milano Assicurazioni (che ha triplicato gli utili) e agli elevati guadagni straordinari realizzati dalLA FONDIARIA. Le vendite di polizze del gruppo sono invece aumentate solo del 3,5% annuo. Un risultato dovuto sia ad una selezione più attenta dei potenziali clienti, sia agli scarsi accordi di bancassicurazione (vendita di polizze agli sportelli bancari). Questo fattore, unito alla presenza preponderante del gruppo nel ramo danni (tre quarti delle polizze vendute), continuerà secondo noi a pesare sui risultati. Abbiamo rivisto al rialzo le nostre previsioni di utile per azione per il '99: 0,25 euro (+24% rispetto al '98) contro i precedenti 0,21 euro. LA FONDIARIA punta inoltre ad aggregarsi con un gruppo di dimensioni simili, come la SAI, ma Compart, suo maggiore azionista, potrebbe preferire la vendita a un gruppo di maggiori dimensioni, come Generali.
Nonostante i buoni risultati semestrali, permangono alcune debolezze strategiche. L'azione è cara. Non acquistatela. Gli speculatori possono mantenere, in attesa di novità sulle aggregazioni.

LA FONDIARIA

Buoni risultati semestrali, ma restano debolezze strategiche. Gli speculatori mantengano.

 

condividi questo articolo