Analisi
Sirti 18 anni fa - lunedì 13 settembre 1999

SIRTI

SIRTI (4,89 euro - 9.468 lire) è attiva nell'installazione e nella manutenzione di reti di telecomunicazione. Dopo avere recentemente annunciato l'incorporazione della sua partecipata SIRTI International, la società ha presentato i risultati semestrali. Gli utili si sono ridotti rispetto allo stesso periodo del '98 dell'80%. Le cause sono da attribuirsi principalmente alla riduzione degli investimenti da parte degli operatori tradizionali in telecomunicazioni, non compensata da quelli derivanti dai nuovi clienti. Gli ordini del 1° semestre sono comunque in aumento. Per quest'anno prevediamo un utile per azione di 0,23 euro, in calo di circa il 40% rispetto al '98. Malgrado gli sforzi per migliorare la produttività, SIRTI continua a soffrire delle sue ridotte dimensioni. Pertanto, il nuovo proprietario di Telecom Italia (1° azionista di SIRTI con il 49% del capitale) rimane dell'idea di vendere quest'attività, considerata non strategica. Probabilmente gli immobili verranno venduti separatamente, mentre l'attività industriale interesserebbe a Pirelli, che potrebbe così offrire un servizio completo (cavi e installazione). Anche Impregilo sembra però interessata all'acquisto.
SIRTI è sul punto di essere venduta. Le prime stime di prezzo sono in linea con l'attuale prezzo di Borsa, che è conveniente. Tuttavia una certa concorrenza tra i pretendenti potrebbe far salire le offerte. Mantenere.

SIRTI

Sirti ha sofferto in questi ultimi anni per una cattiva gestione. Ora sta per essere venduta. Mantenere.

condividi questo articolo