Analisi
Sorin Biomedica 17 anni fa - lunedì 13 settembre 1999

SORIN BIOMEDICA

SORIN BIOMEDICA (3,17 euro - 6.138 lire), la società di bioingegneria controllata al 75% da Snia, è leader mondiale nei prodotti per la cardiologia (80% del fatturato) e l'emodialisi (20%). Sorin ha avuto recentemente l'autorizzazione delle autorità anti-trust USA per l'acquisizione dell'attività cardiovascolare dell'americana Cobe. Lo slittamento dell'operazione (prevista in origine a fine '98), i costi di avviamento per la linea di prodotti (Carbostent) per l'angioplastica e le perdite della divisione trapianti muscolari hanno inciso negativamente sul risultato del 1° trimestre '99 (-97% rispetto allo stesso periodo del '98). Il titolo ha però avuto un'ottima performance borsistica nell'ultima settimana in seguito al rilancio del piano di fusione di Sorin e Caffaro in Snia. La fusione, che permetterebbe la semplificazione della struttura finanziaria e la razionalizzazione dei costi, verrebbe realizzata tramite lo scambio di azioni Sorin e Caffaro con azioni di Snia.
Il '99 dovrebbe essere un anno di transizione per Sorin: l'integrazione di Cobe produrrà effetti positivi solo nell'ultima parte dell'anno.
In un'ottica di lungo periodo, le prospettive di Sorin sono buone, grazie alle complementarità commerciali con Cobe e all'ingresso sul mercato del Carbonstent (angioplastica). L'azione è correttamente valutata. Mantenere. Quanto alle possibilità di fusione con Snia, il recente rialzo ha portato il rapporto di scambio a 2,7 azioni Snia per 1 azione Sorin. Tale rapporto tiene già conto delle migliori prospettive reddituali di quest'ultima. Non speculare.

SORIN BIOMEDICA

Il '99 dovrebbe essere un anno di transizione, ma le prospettive della società sono buone. Mantenere.

condividi questo articolo