Analisi
Bulgari 17 anni fa - lunedì 11 ottobre 1999

BULGARI

BULGARI (7,20 euro - 13.941 lire), attivo nei gioielli, negli orologi, nei profumi, negli oggetti da tavola e negli accessori moda, ha registrato, nel 1° semestre dell'anno, un utile industriale in aumento del 32% rispetto allo stesso periodo del '98 e un aumento del fatturato del 22% (+44% in Giappone e in Estremo Oriente, mercati in cui si concentra il 38% delle vendite). Quest'anno, BULGARI ha introdotto nuovi articoli sia nella gioielleria sia negli orologi sia negli oggetti da tavola, privilegiando una strategia di marchio globale (BULGARI). A livello di rete distributiva, sono stati aperti 10 nuovi negozi e altri sei sono previsti per il 2° semestre dell'anno. A nostro parere nei prossimi anni ci sarà una forte crescita del fatturato, sostenuta dall'ampliamento del numero di negozi e della gamma di articoli proposti, e un graduale miglioramento del margine di guadagno, grazie a risparmi nella produzione e nelle spese pubblicitarie.
Per il '99 e il 2000 stimiamo una crescita dell'utile per azione rispettivamente del 17% e del 21%. Il titolo BULGARI è caro, ma dispone di un alto potenziale di crescita. Mantenere.

BULGARI

L'azione è cara, ma il prezzo dell'azione è tornato sui massimi storici. Mantenere.

condividi questo articolo