Analisi
Seat Pagine Gialle 17 anni fa - lunedì 11 ottobre 1999

SEAT PAGINE GIALLE

SEAT PAGINE GIALLE (SPG -1,36 euro, 2.633 lire) ha registrato, nel 1° semestre dell'anno, un aumento del fatturato dello 0,2% e dell'utile per azione del 26%, rispetto allo stesso periodo del '98. Questo buon risultato, legato a una migliore gestione dei costi (riduzioni di personale), è tuttavia destinato a stabilizzarsi in futuro (i mercati delle Pagine Gialle e degli elenchi telefonici sono ormai saturi). SPG sta quindi impegnandosi nel settore Internet, dove ha concluso un accordo con la tedesca Intershop, 3° operatore mondiale di programmi per il commercio elettronico. L'attività Internet dovrebbe fatturare per l'intero '99 circa 40 miliardi di lire (70% del mercato pubblicitario Internet in Italia), contro i 24 del '98. Nel complesso, tuttavia, le attività nei settori alternativi dovrebbero rappresentare solo il 7-8% del fatturato nei prossimi 4 anni. Si tratta inoltre di settori in cui i margini di guadagno non sono alti e la concorrenza è molto forte. Il servizio Pronto Pagine Gialle, ad esempio, è già minacciato da temibili concorrenti (come il servizio tramite telefoni cellulari Card di ViaSat, che fornisce i recapiti richiesti e indica il percorso da seguire per raggiungere l'indirizzo). La società vorrebbe inoltre acquisire l'omologa spagnola Paginas Amarillas, ma il prezzo attuale del titolo spagnolo è caro e non consentirebbe a SPG un accordo. Infine è stato approvato il progetto di fusione di SPG nella controllante Otto Spa, che semplificherà la struttura del gruppo, ma potrebbe appesantire l'indebitamento.
Il prezzo tiene già conto delle buone prospettive nei servizi multimediali. L'azione è cara. Non acquistare.

SEAT PAGINE GIALLE

Lo sviluppo delle attività Internet ha dato troppo slancio al titolo, che è caro. Non acquistare.

condividi questo articolo