Analisi
Unim 18 anni fa - lunedì 11 ottobre 1999

UNIM

UNIM (0,49 euro; 949 lire) è la società nata lo scorso ottobre dalla scissione del patrimonio immobiliare della compagnia assicurativa INA, che rimane l'attuale principale azionista della società con il 16% del capitale.
UNIM è uno dei primi gruppi europei nel settore immobiliare e possiede immobili per circa 5.000 miliardi di lire. La società Milano Centrale - braccio immobiliare del gruppo Pirelli & C. - ha lanciato un'offerta pubblica di acquisto sulla società al prezzo di 0,49 euro per azione. L'offerta ha come obiettivi il ritiro del titolo dalla quotazione e una serie di scorpori e fusioni. Nasceranno così diverse società immobiliari, che saranno in parte cedute ad altri investitori immobiliari. Il prezzo offerto da Milano Centrale è secondo noi equo. Infatti è leggermente più basso del valore patrimoniale di UNIM (all'incirca 0,56 euro per azione), ma bisogna tenere conto della bassa redditività della società. UNIM ha guadagnato nei primi 6 mesi dell'anno appena 28,3 miliardi di lire, grazie anche a guadagni non ripetibili. Per il '99, stimiamo un utile al netto degli elementi straordinari di appena 0,005 euro per azione.
I vertici della società non hanno ancora dichiarato se accetteranno l'offerta di Milano Centrale e non è da escludere un rilancio. Se possedete azioni UNIM, care, vi consigliamo di mantenerle in attesa di una successiva adesione all'OPA.

UNIM

Il prezzo del titolo si è allineato al prezzo offerto da Milano Centrale. Mantenete in attesa dell'OPA.

condividi questo articolo