Analisi
Dividendo o non dividendo? 17 anni fa - lunedì 29 novembre 1999

DIVIDENDO O NON DIVIDENDO?

Poiché sto comprando casa, sto vendendo le azioni in mio possesso. Considerato il dividendo straordinario delle SIRTI di 4.180 lire, cosa mi conviene fare con questi titoli? Attendere il pagamento del dividendo?

• Solitamente è indifferente la vendita di un titolo prima dello stacco del dividendo - ordinario o straordinario che sia - o dopo che questo è già avvenuto. Al momento dello stacco del dividendo infatti il prezzo del titolo scende spesso nella stessa misura del dividendo.
• E' quanto è avvenuto ad esempio in seguito allo stacco del dividendo di Unim nel maggio di quest'anno (vedi grafico). Il titolo è praticamente crollato in seguito all'operazione di distribuzione di un dividendo straordinario di 125 lire più una lira di dividendo ordinario (0,065 euro) e nei giorni successivi ha registrato un ribasso ben superiore all'entità del dividendo.
• Le consigliamo quindi di vendere subito il titolo SIRTI e non aspettare lo stacco del dividendo. In questo modo si tutela dal rischio che il titolo scenda in misura superiore all'entità del dividendo.
• Per i nostri lettori che invece possiedono le azioni SIRTI e non hanno la necessità di vendere il titolo nel breve periodo, il nostro consiglio è di mantenere il titolo.

ANDAMENTO DI UNIM

In seguito alla distribuzione del dividendo straordinario di Unim, il prezzo del titolo è sceso in misura superiore al valore del dividendo. La scelta di vendere un titolo dopo lo stacco del dividendo spesso quindi è indifferente se non svantaggioso rispetto alla vendita del titolo prima di ricevere il dividendo.

condividi questo articolo