Analisi
Warrant in scadenza 18 anni fa - lunedì 8 novembre 1999

WARRANT IN SCADENZA

Il 30 novembre sarà l'ultimo giorno utile per convertire i warrant Rinascente e Ifil. Noi vi consigliamo di convertire solo Ifil risparmio e di vendere gli altri. Per questi ultimi avete tempo fino al 23 novembre, ma fate attenzione alle spese.

• Chi di voi possedesse dei warrant ordinari o risparmio Rinascente - rispettivamente 0,67 euro e 0,24 euro circa - si trova di fronte a due possibilità: convertire i warrant in azioni o venderli sul mercato. Noi vi consigliamo questa seconda scelta. Il titolo non ci sembra interessante: il prezzo infatti sopravvaluta le pur buone prospettive.
• Lo stesso consiglio vale per chi possiede warrant ordinari Ifil (0,04 euro circa). Per quanto riguarda i warrant Ifil risparmio (0,25 euro circa), vi consigliamo invece di convertirli in azioni. Questo titolo è infatti interessante per il lungo periodo. Per ogni due warrant presentati potete sottoscrivere un'azione di risparmio Ifil al prezzo di 3,3 euro (circa 6.500 lire). In totale quindi, se possedete l'importo minimo, dovrete sborsare 3.300 euro (circa 6.400.000 lire) più eventuali spese bancarie. Nel caso in cui non vogliate spendere questa cifra, non vi rimane che vendere i warrant sul mercato.
• Prima di dare l'ordine di vendita dei warrant alla vostra banca chiedete quanto sarà il costo complessivo dell'operazione (spese fisse + commissioni). A volte, soprattutto per piccoli ammontari, il guadagno può venire completamente eroso - se non addirittura trasformarsi in una perdita - dalle spese bancarie. In questo caso allora sarebbe più conveniente far scadere i warrant che già dal 24 novembre verranno cancellati dal listino ufficiale.

ANDAMENTO DI IFIL RISPARMIO

Le azioni Ifil risparmio sono interessanti per un investimento di lungo periodo. Chi di voi possedesse warrant di risparmio Ifil può convertirli in azioni Ifil risparmio entro il 30 novembre prossimo.

condividi questo articolo