Analisi
Aixtron 17 anni fa - martedì 28 dicembre 1999

AIXTRON

· Semiconduttori
· Euro.NM (Francoforte)
· 132,10 euro

AIXTRON è una azienda tedesca specializzata nalla produzione di macchinari per la fabbricazione di semiconduttori, composti da diversi materiali come lo zinco, il silicio e l'arsenico di gallio, mentre i semiconduttori normali vengono prodotti utilizzando solo il silicio. I vantaggi dei semiconduttori composti da più materiali sono una maggiore velocità e la possibilità di operare ad alta frequenza.
AIXTRON ha messo a punto una tecnologia unica basata sulla tecnica chiamata MOCVD (Metal Organic Chemical Vapour Deposition) che permette la costruzione di semiconduttori ad un costo minore rispetto ad altre tecniche come la MBE (Molecular Beam Epitaxy).
I clienti di AIXTRON sono sia istituti di ricerca sia aziende. Tra queste ultime figurano imprese famose quali IBM, Motorola, Philips, Siemens e Samsung. Queste aziende utilizzano i macchinari AIXTRON per produrre semiconduttori che poi verranno inserititi in applicazioni quali i diodi elettroluminescenti (LED), le cellule solari e i laser che sono presenti nella nostra vita di tutti i giorni, ad esempio nei semafori, nei telefoni portatili o i lettori di CD.
Il mercato in cui opera AIXTRON è in piena crescita e la domanda di semiconduttori è destinata ad intensificarsi. Adesempio è previsto che il mercato dei LED che cresca del 100 % all'anno, nei prossimi anni. AIXTRON è intenzionata ad approfittare delle opportunità che offrono questi mercati e il suo obbiettivo è quello di essere sia leader di mercato che leader tecnologico.
Sul piano tecnologico la tecnologia MOCVD sembra, se analizzata da un punto di vista industriale, più efficiente delle tecnologie concorrenti. Quanto alle quote di mercato, AIXTRON ne detiene il 51 % contro il 20 % di Emcore, suo concorrente più vicino.

AIXTRON è il numero uno mondiale nel suo settore, grazie alla sua tecnologia unica. Le prospettive per il lungo periodo sono eccellenti ma, a questi prezzi, l'azione è cara. NON ACQUISTATE.

ANDAMENTO DI AIXTRON IN EURO

condividi questo articolo