Analisi
Ericsson 17 anni fa - lunedì 20 dicembre 1999

ERICSSON

ERICSSON SpA (52,50 euro - 101.654 lire), filiale del gruppo svedese ERICSSON, è attiva nella produzione e nella vendita di telefoni cellulari, ma soprattutto di sistemi per telecomunicazioni (fisse e mobili). Il gruppo ERICSSON ha di recente concluso un accordo con l'americana Microsoft per fornire agli utilizzatori di telefoni mobili un accesso a Internet, confermando così la propria supremazia tecnologica nel molto promettente settore della convergenza multimediale. L'Italia sarà uno dei primi Paesi a beneficiarne, grazie all'elevata diffusione di telefonini. ERICSSON SpA sta infatti già collaborando con TIM e Wind per lo sviluppo dei cellulari di terza generazione, con standard universale (UMTS). Inoltre collabora con STMicroelectronics per sviluppare dei circuiti integrati innovativi destinati alla telefonia mobile. Questa supremazia tecnologica attirerà nuovi clienti, sia fra le grandi imprese che si doteranno di proprie infrastrutture di telecomunicazione, sia fra gli operatori di telefonia mobile (licenze UMTS assegnate nel 2000 in Italia).
Le alleanze concluse da ERICSSON (soprattutto con Microsoft) hanno fatto salire il titolo di oltre il 60% in pochi giorni. Oggi il prezzo è caro per cui vi consigliamo di non acquistare più, ma di mantenere le azioni.

ERICSSON

Dopo il brusco rialzo il titolo è caro, ma la supremazia tecnologica è rafforzata. Mantenere.

condividi questo articolo