Analisi
ABN-Amro 17 anni fa - lunedì 24 gennaio 2000

ABN AMRO

La banca olandese ABN-Amro (21,49 euro - 41.610 lire; AAH.AS) rivede la sua strategia nella banca commerciale. Se finora puntava soprattutto sull'espansione in Europa tramite fusioni e acquisizioni, oggi mette l'accento sull'integrazione delle nuove tecnologie (banca a distanza e vendita titoli via Internet). In un primo momento il piano prevede solo la chiusura del 10% delle sue agenzie in Olanda, cosa che permetterà alla banca di ridurre i costi del 2% da ora al 2005 (detratti i costi dei nuovi investimenti nelle tecnologie). Manteniamo quindi invariate le nostre previsioni sul suo utile per azione nel 2000 (1,84 euro) e nel 2001 (2,15 euro). A più lungo termine il piano è ambizioso visto che ABN- Amro conta di accaparrarsi 10 milioni di clienti europei (oggi ne ha meno di 5 milioni). Un obiettivo realizzabile con la sua nuova strategia, che integra le tradizionali attività bancarie con la banca via Internet, sempre che il gruppo trovi un importante partner europeo. Finora non c'è riuscito, ma il contesto è ora più favorevole: le banche, dopo la concentrazione con partner nazionali, sono ormai pronte ad allearsi con concorrenti esteri.
La nuova strategia è promettente e, secondo noi, la banca dovrebbe poter centrare i suoi obiettivi. Potete continuare a acquistare l'azione, che è conveniente.

ABN AMRO

La nuova strategia di crescita nella banca commerciale dovrebbe sostenere il titolo. Acquistare.

condividi questo articolo