Analisi
Bulgari 17 anni fa - lunedì 24 gennaio 2000

BULGARI

BULGARI (10 euro - 19.363 lire), attivo principalmente negli orologi, nella gioielleria e nei profumi, si allea con il gigante francese dei beni di lusso LVMH per vendere i propri prodotti via Internet. Il nuovo canale di distribuzione dovrebbe permettere a BULGARI di arrivare in zone geografiche in cui è ancora poco presente. Il gruppo conta inoltre di ampliare la propria rete di negozi all'estero. Nel 2000 aprirà 15 nuovi punti vendita (che si aggiungeranno ai 100 già esistenti in tutto il mondo). Dopo aver sostenuto, negli ultimi anni, spese pubblicitarie piuttosto elevate, BULGARI ha ora deciso di ridurre questa voce. Questo elemento, insieme all'aumento delle vendite (nuovi negozi e andamento positivo delle vendite dei prodotti di lusso), ci spinge a prevedere un miglioramento dei margini di guadagno per i prossimi tre anni. Il basso indebitamento della società dovrebbe inoltre facilitare la crescita futura.
Per il '99 e il 2000, prevediamo un utile per azione in aumento rispettivamente del 17% e del 21%. Il potenziale di crescita di BULGARI è innegabile, ma l'azione è cara. Mantenere.

BULGARI

Il titolo beneficia delle buone prospettive del gruppo, ma il prezzo è caro. Mantenere.

condividi questo articolo