Analisi
Luxottica 17 anni fa - lunedì 31 gennaio 2000

LUXOTTICA

Luxottica (17,19 dollari – 33.965 lire; LUX.N), il leader mondiale degli occhiali, ha annunciato che nel 1999 le vendite sono aumentate del 21% (+14% senza l'apporto delle acquisizioni) e che l'integrazione dell'americana Ray Ban (acquisita nel 1° semestre '99) nella struttura di produzione e distribuzione di Luxottixa è quasi terminata. Un'integrazione che, permettendo di ridurre da 3000 a 1500 gli effettivi della filiale americana, ha fatto scendere fortemente i costi di produzione e distribuzione dei famosi occhiali e che comincerà già a dare i primi frutti nel 2000. Prevediamo quindi un utile per azione in crescita dell'8% nel 1999 e dell'11% nel 2000. Inoltre, Luxottica ha appena deciso di lanciare un aumento di capitale da 240 miliardi di lire per rimborsare il debito contratto per acquisire Ray Ban e finanziarne l'integrazione. Un'operazione che quadra con il piano di Luxottica di quotare le sue azioni, entro la fine di febbraio, anche sulla Borsa di Milano. E in quest'occasione la famiglia Del Vecchio (70% del capitale di Luxottica) dovrà immettere sul mercato anche una parte delle sue azioni.
La società ha prospettive promettenti e la quotazione sulla Borsa di Milano dovrebbe rendere più facilmente negoziabile l'azione, che è correttamente valutata. Acquistare.

LUXOTTICA

Al livello attuale l'azione (in dollari) non tiene ancora conto delle buone prospettive della società. Acquistare.

condividi questo articolo