Analisi
Comit 17 anni fa - lunedì 28 febbraio 2000

COMIT

La Comit (4,33 euro – 8.384 lire) è una delle maggiori banche italiane. Nel 1999, la capogruppo ha registrato un utile in calo del 13% rispetto al '98. Tuttavia, i guadagni straordinari sono saliti a 470 miliardi di lire. Senza considerarli, stimiamo un utile per azione per l'intero gruppo di 0,156 euro, in calo di oltre il 25% annuo. La Comit ha infatti risentito dell'aumento dei crediti che rischiano di non essere rimborsati. Per cominciare a risolvere questo problema, una parte (4 miliardi di euro) è stata trasformata in obbligazioni. Il futuro del gruppo dipende oggi dalle decisioni che verranno prese da Banca Intesa, che l'anno scorso ne ha acquisito il 70% del capitale (destinato a salire all'88% nel 2002). In particolare, bisognerà vedere come verranno suddivise le redditizie attività di banca d'affari (collocamento di azioni e obbligazioni…) e di gestione del risparmio e se ci saranno importanti riduzioni di costi. Comit manterrà comunque la sua missione di espansione all'estero, dove ha appena acquisito la seconda banca croata.
I risultati '99 sono stati deludenti e le prospettive sono incerte. Vi consigliamo quindi di non acquistare il titolo, peraltro conveniente.

COMIT

I cattivi risultati del '99 hanno spinto il titolo ai minimi da due anni. Non interessante.

condividi questo articolo