Analisi
Intro 17 anni fa - lunedì 28 febbraio 2000

 

Autostrade resta cara nonostante l'importante accordo siglato.

VOLA L’ECONOMIA USA

· L'andamento dell'economia europea più fiacco rispetto a quella Usa ha affossato l'euro. Se ne sono però avvantaggiate le imprese esportatrici europee e le Borse continentali che restano tra le più appetibili. Aumenti tra il 5% (Lisbona) e il 2% (Parigi).
· Piazza Affari mette a segno un buon +2,4%. Il titolo che ha guadagnato di più è stato
CIR (+19%), grazie alle iniziative "online", vedi a lato. Mantenere. Sono andate bene anche le altre azioni del comparto editoriale: Mondadori (+7%) e Hdp (+12%), ma sono entrambe molto care. Mantenete Mondadori, vendete invece Hdp. L’IRI ha annunciato la cessione del 30% di Autostrade alla cordata guidata da Edizioni Holding, gruppo Benetton. Autostrade ha inoltre siglato un accordo con quattro società di gestione autostradale per creare una sola carta di pagamento valida in Italia, Francia e Spagna. Entrambe le notizie hanno fatto salire il titolo del 12%. L’azione, però resta cara: non acquistate. Banca Fideuram continua a registrare rialzi record (+13% - mantenere), trascinando anche la propria controllante San Paolo Imi (+6% - acquistare quest'ultima). Olivetti ha annunciato la conversione delle azioni privilegiate (+38,6%) e di risparmio (+38%) in ordinarie (+4,2%). Chi già le possiede, le mantenga per la conversione. Chi non le ha, non le acquisti: non ci sono ulteriori possibilità di guadagni. I deludenti risultati relativi al '99 fanno di Comit
(-6,2%) il peggior titolo della settimana. Non acquistare, vedi a lato.
· Nel resto d'Europa i tecnologici hanno di nuovo trionfato:
Philips ha guadagnato il 20,4%, Siemens il 15,6% e STMicroelectronics si è aggiudicata il 9,8%. Acquistate tutti e tre i titoli.

condividi questo articolo