Analisi
Snia / Sorin Biomedica 17 anni fa - lunedì 28 febbraio 2000

SNIA / SORIN BIOMEDICA

Il gruppo Snia (1,11 euro - 2.149 lire), attivo nella chimica, nella bioingegneria e nelle fibre tessili, ha registrato, nel 4° trimestre '99, una significativa ripresa del fatturato e della redditività. Snia dovrebbe aver chiuso l'anno con un utile per azione di 0,016 euro, e per il 2000 prevediamo un utile per azione di 0,035 euro. Il gruppo, inoltre, dovrebbe concludere entro aprile l'incorporazione delle controllate Sorin (3,60 euro - 6.971 lire) e Caffaro. Il processo di razionalizzazione della struttura societaria permetterà: la graduale uscita dalle attività non strategiche; la riduzione di personale; il decentramento delle produzioni tessili nell'Est europeo e la partenza dell'accordo con Sondel per la costruzione di una centrale elettrica a turbogas che permetterà di stabilizzare i risultati del gruppo a partire dal 2003. Il nuovo gruppo si focalizzerà sulle due attività più redditizie: la bioingegneria e la chimica fine. Nel lungo periodo la ristrutturazione e il riposizionamento della società su attività a più alto valore aggiunto dovrebbero avere un impatto positivo sui risultati, attualmente penalizzati dalla debole domanda e dalla pressione sui prezzi nel settore chimica di base e fibre tessili.
Agli azionisti Sorin consigliamo di accettare lo scambio azionario: riceveranno un premio di circa il 7-8% rispetto a quanto stabilito dalla società come diritto di recesso (2,98 euro). Agli azionisti Snia consigliamo di mantenere il titolo. Entrambe le società sono correttamente valutate.

SNIA

Snia beneficerà della maggiore esposizione sulla bioingegneria e sulla chimica fine. Mantenere.

condividi questo articolo