Analisi
Iberdrola 18 anni fa - lunedì 20 marzo 2000

IBERDROLA

Iberdrola (14,78 euro – 28.618 lire; IBE.MC) è la seconda compagnia elettrica in Spagna. Dall’inizio del ’99 il titolo ha sofferto delle incertezze che avvolgono il settore elettrico spagnolo (liberalizzazione e aumento della concorrenza, riduzione delle tariffe,..) e della crisi in Sud America. Tuttavia, negli ultimi mesi la situazione è migliorata e Iberdrola ha dimostrato che il suo potenziale di crescita resta intatto. La sua vera forza sono infatti i bassi costi di produzione (utilizza solo al 12% i combustibili più cari, cioè carbone e petrolio, contro il 40% in media del settore elettrico spagnolo). Prevediamo quindi per Iberdrola un utile per azione in crescita dell’8,7% nel 2000, mentre le riduzioni dei costi (per il personale,…) e la diversificazione sia a livello geografico (Portogallo, Brasile…) sia d’attività (telefonia mobile, Internet, trasmissione di dati…) dovrebbero assicurarle la crescita degli utili nei prossimi anni. Infine la società, viste le sue buone prospettive, resta una preda molto ambita e non si può escludere una sua eventuale acquisizione.
L’azione è conveniente e la società ha le carte in regola per assicurarsi la crescita degli utili. Acquistare.

IBERDROLA

Il titolo risente dei movimenti di concentrazione nel settore. La società ha buone fondamenta. Acquistare.

condividi questo articolo